Handicap Valdarno

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

I ragazzi del "Il Veiero" Navigano

E-mail Stampa PDF

 

Il mare non sarà mai abbastanza grande né agitato per impedire ai ragazzi del “Veliero” di solcarlo con entusiasmo. …E così, senza paura e con la rotta già ben studiata, è stato affrontato il terzo viaggio dello spettacolo musicale “Navigando”.

Il concerto per orchestra del Veliero, coro e banda è approdato a Loro Ciuffenna la sera di sabato 5 maggio trovando accoglienza nella suggestiva cornice del Santuario di S.Maria dell’umiltà, che è stato il porto presso il quale i naviganti hanno trovato ospitalità. La serata, fortemente voluta e organizzata dal “Comitato Mamme di Loro”, ha richiamato la presenza di un folto pubblico che ha gremito fino all’inverosimile l’antica chiesa. Già dalle prime note si è potuto percepire l’entusiasmo che i ragazzi del Veliero trasmettevano ai loro colleghi musicisti e coristi; un feeling cominciato mesi fa con le prime prove e consolidatosi durante le due precedenti esibizioni a San Giovanni Valdarno e Montemarciano. Un unico coro dunque ed un' unica orchestra, hanno prodotto una escalation di emozioni, passione e partecipazione che si sono sprigionate dalle melodie ed hanno avvinto ogni singolo spettatore. Il pubblico si è appassionato al tal punto da diventare, per coinvolgimento, parte integrante del concerto. Un concerto generato da un’ idea d’amore che si è sviluppata all’ interno del Veliero nutrendosi dell’ entusiasmo dei ragazzi a cui il maestro Andrea Nardone non ha saputo resistere; così ogni incontro con i ragazzi diventava il nuovo tassello di un mosaico musicale, che la sua sensibilità e la sua bravura hanno composto. Sento di doverlo ringraziare in modo particolare, oltre che per l’affetto e l’amicizia dimostrata verso i ragazzi, soprattutto per l’ idea di mettere insieme diverse realtà musicali territoriali e farne un progetto sul quale ha avuto il coraggio di scommettere; “nonostante il Veliero dovesse affrontare mari agitati e avesse i tutti i venti contrari” (come giustamente e opportunamente faceva notare il responsabile del Veliero nella sua breve ed efficace presentazione).

 Andrea Nardone è stato il compositore ed il direttore del concerto e si è avvalso della non meno appassionata e coinvolgente collaborazione dei maestri Massimo Bighellini, Marco Rossinelli e Andrea Tinacci; insieme, dunque, hanno “scatenato una pioggia di passione e emozioni” (parole raccolte tra il pubblico a commento alla fine del concerto) una pioggia che quella sera ha placato il mare e dominato i venti contrari. Un pensiero grato e speciale lo rivolgo, anche a nome dell’ A.V.G.R.H. di cui mi onoro di far parte, a tutte le persone che collaborano o fanno parte del “Comitato Mamme di Loro” che da sole hanno reso possibile l’evento del 5 maggio: il loro coraggio e la determinazione hanno avuto la meglio sull’indifferenza e lo scetticismo territoriale. L’intero concerto è stato ripreso dalle telecamere della tv Valdarno Channel e verrà riproposto in televisione a tutti quelli che non sanno cosa si sono persi.

Pasquale Signore.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Giugno 2012 20:56